Navigation

Gb: ritorna da vacanza e trova 15 italiani in casa

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2010 - 15:28
(Keystone-ATS)

LONDRA - Hanno approfittato della breve assenza del proprietario per occupare abusivamente una casa, che sostengono essere rimasta disabitata per due anni. Sono 15 italiani, arrivati a Londra per completare gli studi che, di fronte a difficoltà economiche, hanno pensato di improvvisarsi "squatter" in una casa del valore di circa 700.000 sterline di proprietà dell'albergatore Connan Gupta.
Lo racconta il Daily Mail che, senza fare il nome dei protagonisti della vicenda, ricorda che i ragazzi non possono essere cacciati dalla polizia poiché il reato è civile, non penale. Sarà quindi solo un ordine della corte britannica, che si riunirà per discutere il caso tra due settimane, a valutare se cacciare i ragazzi. Che nel frattempo vivono abusivamente nell'abitazione di Gupta, costretto a cercare un'altra sistemazione.
"Non abbiamo soldi né lavoro - ha detto al Mail una di loro - non mi sento in colpa perché qui non c'è stato nessuno per due anni, secondo quanto ci hanno detto i vicini". La versione di Gupta però è diversa: aveva lasciato la casa per una settimana, nel bel mezzo dei lavori di ristrutturazione. E quando è tornato l'ha trovata occupata dai ragazzi che avevano anche sostituito la serratura. "Se il tribunale dirà che dobbiamo andarcene lo faremo - ha continuato la ragazza - nel frattempo il proprietario dovrà aspettare".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?