Navigation

GB: Shakespeare, nuovo record mondiale per "First Folio" del 1623

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 dicembre 2010 - 12:57
(Keystone-ATS)

LONDRA - Nuovo record mondiale per il libro più importante della letteratura inglese. La prima edizione della raccolta di testi teatrali di William Shakespeare (1564-1616), il leggendario "First Folio", è stato venduto per 1 milione e 497.250 sterline ad un'asta di Sotheby's a Londra. L'esemplare era stimato un milione di sterline ed è stato acquistato dal libraio antiquario americano Stephan Loewentheil.
Si tratta di una rara copia datata 1623, che conserva 451 fogli rispetto agli originali 454, ma che contiene tutti i testi integrali delle 36 opere teatrali del drammaturgo. È una delle uniche tre copie con il testo integrale ancora in mani private, raccolta in un'antica rilegatura (circa 1690-1730). Nel 1623 fuono stampate 750 copie e oggi ne restano 219, quasi tutte custodite in biblioteche e musei.
Il "First Folio" è il punto cardinale di tutta la produzione drammatica di Shakespeare, intorno a cui tutti i suoi seguaci si sono rivolti fin dalla pubblicazione nel primo XVII secolo.
Shakespeare morì nel 1616 senza riuscire a pubblicare un'edizione a stampa delle sue opere teatrali. Diciotto dei trentasei componimenti inclusi nel "First Folio" furono stati stampati per la prima volta in quell'edizione, tra gli altri "Macbeth", "La Tempesta" e "La Dodicesima Notte"; ciò significa che senza il prezioso "First Folio" sarebbero per sempre andate perdute.
"Shakespearès First Folio" venne autorizzato dopo la morte dell'autore dai suoi amici e più vicini colleghi, quelli che conoscevano i suoi spettacoli perché erano gli attori che li avevano messi in scena.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.