Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sulla destra il deputato del partito di governo, Craig Mackinlay, che aveva sconfitto l'ex leader Ukip Nigel Farage nel seggio di South Thanet (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/MATT DUNHAM

(sda-ats)

Emergono le prime avvisaglie di un possibile scandalo fra i Tories per le spese elettorali nelle elezioni politiche britanniche del maggio 2015.

Un deputato del partito di governo, Craig Mackinlay che aveva sconfitto l'ex leader Ukip Nigel Farage nel seggio di South Thanet, è stato interrogato dalla polizia per sei ore in una inchiesta che vuole fare luce sulle possibili irregolarità segnalate dai funzionari della commissione elettorale. Secondo il Guardian, sono però "decine" i membri del partito che rischiano di essere coinvolti.

Un portavoce dei Conservatori ha cercato di gettare acqua sul fuoco: "Stiamo collaborando con le indagini in corso", si è limitato a dire. Oltre alle inchieste riguardanti i singoli candidati la Electoral Commission sta controllando anche le spese totali del partito che potrebbero aver violato i limiti imposti dalla legge britannica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS