Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il colosso siderurgico indiano Tata Steel ha annunciato il taglio di 1200 posti di lavoro in due stabilimenti in Gran Bretagna, attribuendo in parte la decisione alla crescente concorrenza delle importazioni di acciaio cinese.

"Ciò avviene in risposta a un mutamento delle condizioni del mercato causato da un'ondata di importazioni a basso prezzo, in particolare dalla Cina, da una sterlina forte e dagli elevati costi dell'elettricità", si legge in una nota dell'azienda.

È da sottolineare come l'annuncio coincida con il primo giorno della visita nel Regno Unito del presidente cinese Xi Jinping.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS