Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

GE: anche viaggio Guillaume Barazzone nel mirino della procura

Il consigliere nazionale ginevrino del PPD Guillaume Barazzone.

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

Il caso dei controversi viaggi ad Abu Dhabi si allarga a Ginevra: dopo il consigliere di Stato Pierre Maudet (PLR) è finito nel mirino del Ministero pubblico anche il consigliere nazionale PPD e municipale del capoluogo cantonale Guillaume Barazzone.

Questi aveva rivelato la settimana scorsa, davanti all'esecutivo cittadino, di essere stato invitato ad Abu Dhabi nel 2017. Il viaggio, pagato da un amico, non aveva, secondo lui, carattere ufficiale.

"Il procuratore generale ha aperto un procedimento per accettazione di vantaggi. Il procedimento è formalmente diretto contro ignoti e Barazzone è chiamato a fornire informazioni", ha indicato oggi a Keystone-ATS Henri Della Casa, portavoce del potere giudiziario, confermando una notizia del quotidiano romando "Le Temps".

Barazzone dovrà presentare "osservazioni scritte su questo viaggio e sul suo finanziamento". Il breve soggiorno negli Emirati Arabi Uniti, che si è svolto dal 23 al 26 novembre dello scorso anno, è stato interamente pagato - a suo dire - da un avvocato spagnolo, suo caro amico, che risiede in quel Paese.

Il caso è scoppiato a Ginevra per il viaggio ad Abu Dhabi compiuto dal consigliere di Stato Maudet nel 2015 con la famiglia e il suo capo di gabinetto. Il Ministero pubblico ginevrino ha avviato un'inchiesta penale contro di lui per accettazione di vantaggi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.