Navigation

GE: MCG contesta esito elezione a Vernier

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 aprile 2011 - 18:33
(Keystone-ATS)

Il Mouvement citoyens genevois (MCG) ha deciso di contestare presso la Camera amministrativa di Ginevra l'esito delle elezioni per il rinnovo del municipio di Vernier (GE), che ha visto ieri l'estromissione del suo rappresentante Thierry Cerutti. Secondo il partito populista sono state commesse frodi elettorali.

"Il MCG è estremamente arrabbiato di aver scoperto atti di frode elettorale orchestrati da coloro che hanno vinto l'elezione di domenica", ha dichiarato il presidente del partito Eric Stauffer confermando informazioni diffuse dal sito internet della Televisione della Svizzera romanda (TSR) e da un'agenzia locale.

A Vernier, seconda località per importanza del cantone dopo Ginevra-città, Thierry Cerutti è stato estromesso da un'"alleanza repubblicana" composta di un socialista, un verde e un liberale. Il municipale MCG, collocatosi al quarto posto, è stato distanziato di 359 voti dal suo avversario PLR.

La stessa elezione del municipale MCG nel 2007 aveva avuto seguiti giudiziari: accusato di frode elettorale in occasione del secondo turno, il deputato era stato scagionato dalla magistratura ed era entrato in carica nel 2008.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo