Navigation

GE: niente costruzione alloggi a Cointrin

Vedutra di Ginevra KEYSTONE/LEANDRE DUGGAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 febbraio 2020 - 15:13
(Keystone-ATS)

I cittadini di Ginevra non vogliono saperne di aumentare la densità degli alloggi. Il declassamento di due zone per garantire uno sviluppo residenziale a Cointrin è stato rifiutato oggi in votazione.

I ginevrini hanno bocciato entrambi i progetti con oltre il 55% di "no" (Cointrin-Est con il 55,71% e Cointrin-Ovest con il 55,32%). Il tasso di partecipazione è stato del 43,12%. Le due zone in questione, distribuite fra i comuni di Meyrin e Vernier, coprono in totale 22,5 ettari. Il declassamento doveva servire alla costruzione di 2'300 alloggi entro il 2050.

Questo passaggio faceva parte dei grandi progetti prioritari per l'urbanizzazione del cantone. Il declassamento era stato approvato dalla maggioranza del Gran Consiglio. Un referendum è stato però lanciato da una coalizione di associazioni.

Gli oppositori hanno motivato il referendum con il fatto che i settori in questione, situati a 50 metri dall'autostrada e a 700 metri dalla pista dell'aeroporto, sono inadatti da un punto di vista della salute, a causa dell'inquinamento acustico e atmosferico.

Non si tratta della prima sconfitta per la pianificazione del territorio del canton Ginevra. In novembre, la densificazione del quartiere Petit-Saconnex e una modifica della zona Grand-Saconnex per un progetto immobiliare erano state bocciate dai cittadini.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.