Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una equipe di ricercatori ginevrini conduce attualmente sperimentazioni con un laser speciale, nella speranza di poter in futuro influenzare le condizioni meteorologiche. Il loro obiettivo è di riuscire a deviare il fulmine e a far piovere su richiesta.

Finora, i fisici sono riusciti a moltiplicare in laboratorio i cristalli di ghiaccio contenuti dalle nuvole. La prossima tappa è quella di produrre fulmini rettilinei, spiega all'ats Jérôme Kasparian, del Gruppo di fisica applicata dell'Università di Ginevra.

Questi esperimenti - volti a poter proteggere impianti quali gli aeroporti o le centrali nucleari dagli effetti secondari della folgore - sono resi possibili dall'utilizzo di nuovi laser a femtosecondi (unità di tempo pari ad un milionesimo di miliardesimo di secondo), le cui impulsioni sono estremamente brevi e potenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS