Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli allievi delle scuole medie di Ginevra non hanno il diritto di utilizzare la sigaretta elettronica a scuola: anche se non figura esplicitamente nel regolamento, il Dipartimento dell'istruzione pubblica (DIP) ritiene che sia "sensato" vietare agli adolescenti di "svapare" fra le mura scolastiche.

Il fenomeno della e-sigaretta fra gli studenti delle medie, a cui la "Tribune de Genève" ha dedicato un articolo oggi, resta ancora marginale: "sono venuto a conoscenza di un solo caso accertato", indica all'ats il direttore presso il DIP Eric Tamone.

"L'utilizzazione della sigaretta elettronica non è indicata a scuola, ma non abbiamo l'intenzione di inserire formalmente il divieto nel regolamento generale delle scuole medie", sottolinea l'alto funzionario, secondo cui le direttive orali dei docenti "dovrebbero bastare".

Una settimana fa, il Parlamento europeo ha deciso di vietare la vendita di e-sigarette ai minori. Il divieto non dovrebbe entrare in vigore prima del 2017.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS