Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - L'aviatore italo-svizzero Riccardo Mortara e il suo equipaggio partiranno domani da Ginevra per tentare di effettuare il giro del mondo più rapido della storia, con soli dieci scali, a bordo di un velivolo della categoria 9000-12'000 chili.
L'obiettivo è di battere il primato detenuto dal 1966 dallo statunitense Arthur Godfrey, che raggiunse una velocità media di 436 km/h. L'apparecchio del capitano Mortara è un Rockwell Sabreliner 65, un jet d'affari tradizionale degli anni Ottanta.
Il giro del mondo prevede dieci soste di 40 minuti al massimo ciascuna, indicano oggi gli organizzatori. L'equipaggio - composto da Riccardo Mortara, 62 anni, dal figlio Gabriel, 28 anni, e da Flavien Guderzo, 26 anni - è atteso a Ginevra domenica prossima.
Per registrare il primato, la Federazione aeronautica internazionale stipula che il giro del mondo deve comportare una distanza minima di 36'700 chilometri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS