Navigation

GE: tre anni per partecipazione a corsa stradale con tre morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2011 - 16:52
(Keystone-ATS)

Tre anni di carcere, di cui sei mesi da scontare: è la condanna inflitta oggi dal Tribunale correzionale di Ginevra ad un 26enne che nel 2007 aveva partecipato ad una corsa stradale, conclusasi con la morte di tre giovani, arsi vivi nella loro vettura.

L'automobilista è stato riconosciuto colpevole di tutti i capi d'accusa rimproveratigli dal pubblico ministero: omicidio colposo, lesioni personali colpose, esposizione a pericolo della vita altrui e infrazioni gravi al codice stradale.

I giudici hanno ritenuto che il 26enne era cosciente dei pericoli inerenti a questo tipo di "competizione" e vi ha partecipato consapevolmente, sfrecciando nelle località a velocità superiori a 130 km/h. Al dramma era sopravvissuto soltanto un 17enne, estratto dalla vettura in fiamme da due soccorritori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?