Navigation

Gemelle scomparse: famiglia ha ricevuto 5000 euro dalla Puglia

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 febbraio 2011 - 15:22
(Keystone-ATS)

La madre delle due gemelle di sei anni scomparse nel canton Vaud ha ricevuto negli ultimi giorni diverse lettere contenenti denaro, finora circa 5000 euro. Lo ha dichiarato oggi alla stampa il fratello della donna a Saint-Sulpice, il domicilio della famiglia nei pressi di Losanna, precisando che le lettere provenivano da Cerignola, in Puglia, dove il padre delle bambine Matthias S. si è suicidato gettandosi sotto un treno lo scorso 3 febbraio.

Le missive arrivano man mano e non contengono spiegazioni. "Questo ci inquieta perecchio", perché significa che la pista secondo cui il padre avrebbe pagato qualcuno per occuparsi delle figlie "non sta più in piedi", ha dichiarato lo zio delle gemelle Alessia e Livia.

Le due bimbe sono state viste l'ultima volta il 30 gennaio vicino all'abitazione del loro papà a Saint-Sulpice. La sera del 30 gennaio Matthias S. è partito in auto per la Francia. A Marsiglia ha ritirato 7'500 euro da cinque sportelli bancari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?