Il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu ha definito "inaccettabili" le parole di Papa Francesco sul genocidio armeno del 1015-16.

Il capo della diplomazia turca ha scritto su Twitter, riferisce Zaman, che "le dichiarazioni del Papa, che non sono fondate su dati storici e legali, sono inaccettabili".

Il capo della diplomazia turca ha anche affermato che "i leader religiosi non devono alimentare le tensioni e l'odio con affermazioni infondate".

La polemica con il Vaticano interviene a 2 mesi dalle cruciali politiche turche del 7 giugno, che hanno visto il presidente islamico Recep Tayyip Erdogan irrigidirsi sulle questioni nazionali sensibili dopo che i sondaggi hanno indicato una fuga di voti dal suo partito Akp verso i nazionalisti del Mhp.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.