Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu ha definito "inaccettabili" le parole di Papa Francesco sul genocidio armeno del 1015-16.

Il capo della diplomazia turca ha scritto su Twitter, riferisce Zaman, che "le dichiarazioni del Papa, che non sono fondate su dati storici e legali, sono inaccettabili".

Il capo della diplomazia turca ha anche affermato che "i leader religiosi non devono alimentare le tensioni e l'odio con affermazioni infondate".

La polemica con il Vaticano interviene a 2 mesi dalle cruciali politiche turche del 7 giugno, che hanno visto il presidente islamico Recep Tayyip Erdogan irrigidirsi sulle questioni nazionali sensibili dopo che i sondaggi hanno indicato una fuga di voti dal suo partito Akp verso i nazionalisti del Mhp.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS