Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È scontro tra Tbilisi e Kiev sull'ex presidente georgiano Mikhail Saakashvili, ricercato in patria ma nominato recentemente dal presidente ucraino consigliere di un organismo per le riforme.

All'indomani della convocazione dell'ambasciatore ucraino al ministero degli esteri georgiano, oggi il procuratore generale di Tbilisi ha chiesto alle autorità di Kiev di estradare Saakashvili - che da tempo è fuggito negli Stai Uniti - lamentando la mancata cooperazione ucraina malgrado tra i due Paesi esistano accordi per l'estradizione reciproca. Tbilisi ha chiesto anche l'estradizione dell'ex ministro della giustizia Zurab Adeishvili.

Saakashvili, accusato in patria di abuso d'ufficio e malversazione, ha trovato inizialmente riparo negli USA, ma nei giorni scorsi è sbarcato in Ucraina. L'ex leader georgiano - protagonista della fallimentare guerra per l'Ossezia del sud del 2008 - è un critico feroce di Vladimir Putin, che a sua volta lo ha inserito nella lista nera dei nemici della Russia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS