Navigation

Germania: 12 mila potenziali violenti di estrema destra

Il ministro degli interni tedesco Horst Seehofer (a destra) il presidente dell'Ufficio federale tedesco per la protezione della costituzione (BfV) Thomas Haldenwang (a sinistra) e il presidente dell'Ufficio federale criminale tedesco (BKA) Holger Muench (in centro) in conferenza stampa KEYSTONE/EPA/CBF bjw sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2019 - 15:23
(Keystone-ATS)

In Germania ci sono almeno 12 mila persone che, stando al ministero dell'Interno tedesco, sono "potenzialmente pronte alla violenza di matrice di estrema destra".

Lo ha affermato oggi in conferenza stampa a Berlino il ministro Horst Seehofer, sottolineando che la metà delle lesioni fisiche "motivate dalla politica" provengono dalla scena della destra radicale.

"La violenza e i delitti di propaganda aumentano", ha aggiunto il capo dell'Anticrimine (Bka) Holger Muench. "Le minacce in rete e gli atti violenti creano un clima di paura crescente a cui si deve reagire".

La metà dei reati commessi per scopi politici che provocano lesioni personali sono compiuti dall'estrema destra, ha ricostruito il ministro degli Interni Horst Seehofer insieme ai servizi segreti interni, il Verfassungsschutz (BfV) e l'Ufficio federale criminale (Bka) in conferenza stampa oggi a Berlino.

A poco più di due mesi dalla tentata strage alla sinagoga di Halle da parte del 27enne Stephan Balliet, il ministro Seehofer è tornato sul tema del terrorismo di destra per annunciare che saranno istituiti 600 posti in più per le autorità di sicurezza. Questo rafforzamento "è specifico per la lotta all'estremismo di destra" ha chiarito il ministro, a quanto riporta Die Zeit.

"Accanto a questa brutta scia di sangue che parte dalla Nsu e arriva fino a Halle, abbiamo ripetuto che in Germania vivono almeno 12'000 persone potenzialmente violente nell'ambito della destra, secondo le nostre stime" ha aggiunto Seehofer. Dopo l'omicidio del politico della Cdu di Kassel, Walter Luebcke, e la tentata strage alla sinagoga di Halle il ministro degli Interni ha ribadito di voler intensificare il suo impegno contro l'estremismo di destra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.