BERLINO - Oltre un tedesco su cinque non mangia più uova in seguito allo scandalo della diossina nei mangimi destinati a pollame e suini: è quanto emerge da un sondaggio della società di ricerche Emnid che verrà pubblicato domani dal tabloid domenicale Bild am Sonntag.
Il 21% della popolazione ha messo al bando qualsiasi ricetta a base di uova, dalle omelette alle uova sode, da quelle base di uova, dalle omelette alle uova sode, da quelle strapazzate alle frittate dolci, le tradizionali 'Eierpfannkuchen'. Allo stesso tempo, però, il 78% degli intervistati continua a mangiare uova nonostante le notizie sulla contaminazione da diossina.
Tra questi ultimi, ci sono soprattutto i tedeschi delle regioni dell'ex Germania dell'Est. Solo il 10% dei cittadini nei land orientali, infatti, ha deciso di rinunciare alle uova, rispetto al 23% di quelli nelle regioni occidentali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.