Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La giustizia tedesca ha aperto un'inchiesta su un uomo di 91 anni sospettato di avere partecipato a un massacro di 360 ebrei del ghetto di Zhitomir (Ucraina) nel 1942: lo riporta oggi il giornale tedesco Märkische Allgemeine.

L'uomo faceva parte del commando Reichsführer SS, che avrebbe eseguito l'eccidio. Nell'ottobre di quell'anno 60 ebrei del ghetto, tra cui donne e bambini, vennero uccisi da sei soldati tedeschi in una foresta a 15 chilometri da Zhitomir. Un mese più tardi, 30 soldati del commando massacrarono altri 300 ebrei, secondo il quotidiano regionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS