Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anis Amri, l'autore dell'attentato contro un mercatino di Natale a Berlino del 19 dicembre (foto segnaletica d'archivio).

KEYSTONE/EPA BKA/BKA / HANDOUT

(sda-ats)

I partiti di governo della città-Stato di Berlino hanno deciso di istituire una commissione d'inchiesta per far luce sul comportamento e sugli errori delle autorità tedesche su Anis Amri, autore dell'attentato contro un mercatino di Natale a Berlino del 19 dicembre.

I lavori partiranno dopo il 3 luglio. Secondo quanto comunicato dai capigruppo di Spd, Verdi e Linke, la commissione dovrà anche affrontare questioni strutturali relative alla polizia anticrimine di Berlino, nonché alla collaborazione tra Stato e regioni in materia di sicurezza.

Si tratta del secondo parlamento regionale a decidere un passo simile dopo quello del Nordreno-Vestfalia, dove da tre mesi una commissione di inchiesta sta cercando di ricostruire come sia stato possibile che Amri abbia potuto compiere un attentato nonostante fosse da mesi nel mirino delle autorità di sicurezza tedesche.

Nei giorni scorsi è emerso che la polizia di Berlino avrebbe manipolato a posteriori alcuni documenti relativi ad Amri, manomettendo ad esempio un rapporto che avrebbe consentito probabilmente di arrestarlo per spaccio di stupefacenti diverse settimane prima dell'attentato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS