Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il plagio accademico fa ancora una vittima fra i politici tedeschi: dopo i due ministri di Angela Merkel, Karl-Theodor zu Guttenberg e Annette Schavan, stavolta l'accusa è ricaduta sull'ex ministro degli esteri Frank-Walter Steinmeier, attuale capogruppo Spd al Bundestag, che è nel pool di socialdemocratici che condurrà le trattative con la Merkel su una possibile coalizione di governo.

Il settimanale "Focus", citando un accademico, il prof. Uwe Kamenz, sostiene di aver riscontrato "500 similitudini" comparando la tesi di dottorato di Steinmeier del 1991 con un centinaio di fonti.

Lo scorso febbraio la Schavan si dimise da ministra per l'istruzione dopo che l'Università di Düsseldorf le tolse il dottorato con l'accusa di aver copiato "intenzionalmente e sistematicamente" parti della sua tesi 30 anni fa. Due anni prima era toccato a zu Guttenberg, allora ministro della difesa, dopo che si erano scoperte copiature nella sua tesi di laurea, allora definite "vergognose". Ma anche altri politici tedeschi sono stati privati di titoli accademici dopo una disamina dei loro scritti da parte di anonimi attivisti internet.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS