Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tre sospetti jihadisti sono stati arrestati dalla polizia tedesca questa mattina nei Laender settentrionali della Bassa Sassonia e dello Schleswig-Holstein.

Lo ha reso noto una portavoce della polizia, aggiungendo che, nel corso di 6 perquisizioni che hanno coinvolto 200 agenti anche delle unità speciali anti-terrorismo, sono stati sequestrati telefonini e documenti.

Secondo informazioni del sito della Welt, le perquisizioni sono avvenute in 3 centri di accoglienza profughi e in alcune abitazioni e gli arrestati sarebbero tre richiedenti asilo siriani su cui penderebbe il sospetto del servizio di sicurezza interno (il Bundesverfassungsschutz) di appartenenza all'Isis. Sempre secondo la Welt, i tre erano da mesi monitorati dalla polizia.

Sui tre - di età compresa fra i 17 e i 26 anni - sta ora indagando la procura federale. Sono sospettati di essere stati inviati in Germania per conto dell'Isis nel novembre 2015 "o per eseguire un compito già assegnatogli o per attendere ulteriori istruzioni", hanno fatto sapere i giudici da Karlsruhe. Al momento, le indagini non hanno però evidenziato che avessero già una missione da compiere.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS