Navigation

Germania: Ceo Siemens offre posto in board alla Greta tedesca

Luisa Neubauer KEYSTONE/DPA/MICHAEL KAPPELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 gennaio 2020 - 18:42
(Keystone-ATS)

A margine di un incontro con i rappresentanti tedeschi di Fridays for Future a Berlino, il Ceo di Siemens Joe Kaeser ha proposto al volto noto della protesta ambientalista tedesca, la 23 enne Luisa Neubauer, di entrare nel Consiglio di sorveglianza di Siemens Energy.

"Vorrei che i giovani siano coinvolti attivamente. Il conflitto tra giovani e vecchi deve essere sanato" ha detto Kaeser nel motivare la proposta, riferisce Dpa.

I ragazzi tedeschi di Fridays for Future avevano incontrato il numero uno di Siemens stamane per chiedere al colosso dell'industria tedesca di rinunciare al progetto della costruzione di una delle miniere di carbone più grande del mondo in Australia. Siemens infatti dovrà decidere lunedì prossimo se partecipare al piano del gruppo Adani che conta di produrre in Australia fino a 60 milioni di tonnellate di carbone all'anno grazie a cinque miniere sotterranee e sei miniere a cielo aperto, in grado di produrre emissioni pari a quattro miliardi di tonnellate di biossido di carbonio. L'apporto di Siemens si limiterebbe a fornire la tecnologia necessaria per il trasporto del carbone dalle miniere al mare, per un contratto da 18 milioni di euro, rende noto la Süddeutsche Zeitung. "E' chiaro che non è una decisione facile" ha sottolineato Kaeser.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.