Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un falsario è stato condannato oggi dal tribunale di Stoccarda (D) a cinque anni e tre mesi di prigione: l'uomo di 56 anni ha ammesso di aver prodotto un migliaio di sculture attribuite in modo fraudolento all'illustre artista svizzero Alberto Giacometti (1901-1966).

Il danno è valutato ad almeno 4,75 milioni di euro (circa 5 milioni di franchi).

Complici del 56enne sono già stati condannati precedentemente a pene detentive.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS