L'ex presidente del BND - il servizio di intelligence tedesca - mette in guardia dai pericoli di una condivisione dello sviluppo della rete 5G con l'impresa cinese Huawei.

"Ci sono rischi connessi alla rete 5G e alla possibile compartecipazione di Huawei", ha detto Gerhard Schindler all'emittente radiofonica RND. Chi mette a disposizione la nuova tecnologia è anche "nelle condizioni di intercettare i contenuti della comunicazione", ha aggiunto l'ex capo dei servizi di intelligence tedesca.

Il secondo rischio indicato da Schindler è che "non siamo nelle condizioni di giudicare cosa viene sviluppato. E perciò sono pensabili degli scenari per cui in caso di crisi la nostra rete potrebbe essere staccata, cosa alla quale non siamo preparati".

Dunque, prosegue l'ex capo dei servizi, "scivoleremmo in una dipendenza strategica dalla Cina. Questo deve essere valutato con attenzione, se si prende una decisione simile".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.