Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quattro attiviste del gruppo femminista Femen hanno protestato oggi davanti all'ambasciata dell'Arabia Saudita a Berlino, mostrando i seni nudi dipinti di verde, il colore della bandiera del Paese arabo, contro il divieto di guida per le donne ancora vigente nel Paese.

Le quattro hanno innalzato anche alcuni cartelli sporgendosi dal tettuccio e dai finestrini della macchina con cui hanno raggiunto l'ambasciata e non sono scese fino all'arrivo della polizia, che ha interrotto la dimostrazione.

"I cammelli sono per gli uomini, le macchine per le donne", era scritto su un manifesto. "Più veloci del vostro sviluppo", si poteva leggere su un altro drappo nero con una scritta bianca sventolato da una Femen, sul cui busto era invece scritto "No women, no drive".

Sabato un piccolo gruppo di donne si è messo al volante in Arabia Saudita per protestare contro la legge che le discrimina. Almeno quindici sono state multate e costrette a sottoscrivere un impegno a rispettare le regole vigenti nel Regno.

L'Arabia Saudita è l'unico paese al mondo dove le donne non possono guidare. Hanno anche bisogno del permesso di un tutore per viaggiare, lavorare o anche sposarsi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS