Navigation

Germania: Hoeness indagato per evasione fiscale, conto in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2013 - 18:32
(Keystone-ATS)

Il presidente del Bayern Monaco, Uli Hoeness, è indagato per evasione fiscale dopo che ha ammesso di possedere un conto corrente segreto in Svizzera. Il settimanale "Focus" ha riferito che il 61enne ex calciatore tedesco in gennaio ha presentato spontaneamente una dichiarazione alla procura di Monaco di Baviera in cui denuncia il possesso del conto segreto per un importo che non è stato rivelato.

Interrogato da "Focus", Hoeness ha affermato che in un primo tempo avrebbe voluto regolarizzare la sua situazione nell'ambito dell'accordo fiscale tra la Svizzera e la Germania, poi affossato definitivamente il 12 dicembre 2012. Sempre secondo il settimanale tedesco, il domicilio di Uli Hoeness è stato perquisito lo scorso mese di marzo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo