Navigation

Germania: Kfw rivede crescita Pil 2013, da +1,5% a +0,9

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2012 - 20:03
(Keystone-ATS)

La banca pubblica d'investimenti tedesca Kfw ha rivisto al ribasso, in linea con altri istituti, le stime sul prodotto interno lordo della Germania.

Secondo gli esperti dell'istituto nel 2013 il pil tedesco aumenterà dello 0,9%, contro l'1,5% della precedente previsione. Resta invece confermata all'1% la crescita per l'anno in corso, con un +0,2% previsto per l'ultimo trimestre, cui seguirà un trimestre di stagnazione all'inizio del prossimo anno.

Kfw considera inoltre preoccupante il calo degli investimenti e delle innovazioni delle aziende tedesche, che insieme all'invecchiamento della popolazione potrebbe pesare sul paese.

La banca, ha spiegato stamani in una conferenza a Berlino il capo-economista di Kfw, Jörg Zeuner, prevede infatti che il potenziale di crescita per la Germania calerà dall'attuale +1,5% al +1,2% nel 2020 e al +0,8% nel 2030.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?