Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - L'acquisto di CD rubati contenenti informazioni su presunti evasori fiscali è un buon affare. A dirlo è il responsabile del sindacato dei tassatori germanici Dieter Ondracek, secondo il quale le migliaia di persone autodenunciatesi finora al fisco potrebbero dover versare nelle casse statali un miliardo di euro di imposte arretrate.
Citato dalla "Bild", Ondracek ha sostenuto che a fronte dei 2,5 milioni di euro pagati nei mesi scorsi per il CD con 1400 nominativi, lo stato potrebbe incassare un miliardo di euro in tasse non pagate versate dagli evasori venuti allo scoperto per timore di finire nelle maglie della giustizia.
Stando all'edizione on-line di "20 Minuten" - che cita la Bild e il magazine tedesco "Focus" - la maggior parte delle autodenunce si è registrata dopo che nel gennaio scorso è scoppiata la bomba del CD contenenti dati rubati a persone con conti in Svizzera. Nel Baden-Wüttenberg sono state registrate 2966 autodenunce, nel Nordreno-Vestfalia 2334, e nel Bayer 2087.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS