Il ministro delle Finanze e vicecancelliere tedesco, Olaf Scholz, ha dichiarato la propria disponibilità a candidarsi alla guida del partito socialdemocratico, la Spd.

Lo riferisce il sito del settimanale Der Spiegel ricordando che Scholz è "uno dei più decisi fautori" della Grande coalizione con i cristiano-democratici (Cdu/Csu) della cancelliera Angela Merkel. Finora "nessuno di prima fila" si era fatto avanti per la guida del partito, ricorda inoltre lo Spiegel riferendosi ai dieci candidati attuali.

"Sono pronto a scendere in campo, se lo volete", ha detto Scholz questa settimana in una telefonata con i presidenti ad interim della Spd, riferisce il sito. Il vicecancelliere, figura osteggiata dall'ala sinistra del partito, starebbe "sondando il terreno" e cercando un'esponente femminile per creare un "tandem" di candidati, riferisce ancora lo Spiegel.

"Nel partito viene considerato possibile che il passo di Scholz si tiri dietro altre candidature", scrive lo Spiegel, ricordando che per candidarsi c'è tempo fino al primo settembre e il nuovo vertice del partito sarà eletto in ottobre dai circa 430 mila iscritti. La Spd è senza leader dalle dimissioni di Andrea Nahles presentate a inizio giugno.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.