Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La procura tedesca di Verden sta indagando sul furto di oltre 18 milioni di indirizzi mail con relative password, finora il caso più grande di sottrazione di dati personali digitali mai avvenuto in Germania. Lo ha reso noto il sito del settimanale Spiegel, specificando che al momento non è possibile stabilire quanti di questi indirizzi siano di utenti tedeschi o stranieri, e di quali Paesi.

Secondo gli investigatori si può stimare che almeno tre milioni di dati provengano da utenze tedesche, mentre non ci sono dati per altri Paesi.

A differenza di altri furti di dati, gli indirizzi mail e le password in questione, stando alle indagini, sono attivi e venivano utilizzati per scopi criminali, tra cui l'invio di spam. Si tratta del secondo grande caso scoperto dai quattro procuratori di Verden specializzati in criminalità informatica. Solo pochi mesi fa era venuto alla luce il furto di 16 milioni di indirizzi mail e password.

SDA-ATS