Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - Il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble (Cdu), non ha escluso che la maxi-manovra finanziaria da oltre 80 miliardi di euro in quattro anni varata lunedì scorso dal governo possa essere modificata durante l'iter parlamentare con una proposta di aumento delle tasse sui redditi.
Intervistato dal settimanale "Der Spiegel", il ministro ha sottolineato che "è nel buon diritto dei deputati sostituire le misure del governo con altre" misure. Alla domanda poi se questo vale anche per un eventuale incremento dell'aliquota massima sui redditi, Schaeuble ha risposto: "Dunque, perché no?".
Finora, la manovra è stata duramente criticata dall'opposizione, dai sindacati e da una parta della stessa maggioranza perché - secondo molti osservatori - colpisce troppo, tra l'altro, le fasce sociali più deboli e non abbastanza i ricchi.

SDA-ATS