Navigation

Germania: scoppia tubatura gas, un morto e 26 feriti

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2014 - 20:03
(Keystone-ATS)

In Germania una violenta esplosione seguita a una fuga di gas ha causato la morte di un operaio in un cantiere di Ludwigshafen (Renania-Palatinato, sudovest), il ferimento di 26 persone, sette delle quali in maniera grave, e il danneggiamento di una cinquantina di case e centinaia di macchine. Lo ha reso noto la polizia locale, intervenuta insieme ai vigili del fuoco per cercare di riportare la situazione sotto controllo.

L'esplosione, che ha creato un vero e proprio cratere in terra, è avvenuta mentre una squadra di operai stava lavorando su una tubazione del gas ad alta pressione. Il cantiere e la zona immediatamente circostante sono state avvolte per ore dalle fiamme, alte anche oltre cento metri. L'esplosione è stata talmente forte che anche a decine di metri di distanza si sono spaccati i vetri di case e auto.

I pompieri hanno impiegato oltre due ore e mezza per riportare la situazione sotto controllo, mentre la polizia ha isolato la zona per un raggio di 300 metri dal luogo dell'incidente. Al momento, per il grande calore sprigionato, non è stato ancora possibile recuperare il corpo della vittima.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?