Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Germania ha offerto assistenza finanziaria all'Afghanistan per rendere possibile il rientro in patria di migliaia di afghani emigrati lo scorso anno per ragioni economiche in territorio tedesco. Lo riferisce oggi Tolo Tv.

L'offerta è stata materializzata al governo del presidente Ashraf Ghani dal ministro dell'Interno tedesco, Thomas De Maizière, in visita ieri a Kabul.

Commentando le ragioni dell'iniziativa, il ministro ha indicato che la maggior parte degli afghani giunti in Germania non erano spinti da ragioni di pericolo o persecuzione per loro o per le loro famiglie, ma dall'aspirazione ad una vita migliore.

"Questa è una aspirazione comprensibile da un punto di vista umano - ha aggiunto - ma non dà agli emigrati un automatico diritto di protezione". Lo scorso anno 250.000 afghani hanno abbandonato il loro Pase per trasferirsi in Europa, dei quali 125.000 sono entrati in Germania.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS