Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Segnato dalla crisi finanziaria ed economica partita nel 2008, il governo della cancelliera Angela Merkel ha licenziato oggi una proposta di legge che impone a banche e assicurazioni la separazione delle attività finanziarie speculative dalle normali attività creditizie e di risparmio.

Il progetto inasprisce anche le pene per i banchieri che mettano dolosamente a rischio la sopravvivenza degli istituti di credito attraverso speculazioni inappropriate, prevedendo sanzioni e pene fino a 5 anni di detenzione.

Il piano tedesco per separare le attività commerciali da quelle di investimento segue una misura analoga votata dal governo francese lo scorso dicembre, che sarà discussa a partire dalla prossima settimana in parlamento e prevede anche il divieto per gli scambi ad alta frequenza e le speculazioni sui prezzi dei prodotti agrari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS