Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Resterò a capo della rivoluzione fino alla morte". Lo ha detto il leader libico Muammar Gheddafi nel suo intervento in diretta tv, aggiungendo che "morirò come un martire, come mio nonno" e "Gheddafi resisterà. Libertà, vittoria, rivoluzione!".

"Io sono un rivoluzionario. Ho portato la vittoria in passato di questa vittoria si è potuto godere per generazioni", ha proseguito il colonnello nel suo furibondo discorso televisivo. "Sono un beduino rivoluzionario e la Libia guiderà l'Africa e l'America del Sud", afferma ancora.

"Tutte le nazioni africane ci considerano l'America, coloro che guidano il mondo, e anche le superpotenze hanno una buona considerazione del nostro paese", ha detto il leader libico.

Consueti occhiali fumé, turbante color cammello e casacca con mantella sulla spalla ton sur ton, Gheddafi ha parlato, in piedi, con toni accalorati da guerriero beduino e spesso gesticolando con le mani. Dopo una quindicina di minuti dall'inizio del discorso al leader libico è stato portato un bicchier d'acqua.

I manifestanti sono "ratti pagati dai servizi segreti stranieri", ha proseguito, affermando che gli insorti sono "una vergogna per le loro famiglie e le loro tribù". "Uscite dalle vostre case: bambini, donne, uomini. Dobbiamo rendere le nostre strade sicure. Cacciate coloro che provocano la rivolta", ha detto. "I vostri figli stanno morendo per niente." Gheddafi ha anche accusato Usa e Italia di avere "distribuito ai ragazzi a Bengasi" razzi rpg.

Gheddafi ha poi parlato dalla propria abitazione nel centro di Tripoli bombardata da aerei americani nel 1986 e poi trasformata in una sorta di monumento nazionale. Una sua figlia adottiva morì nel bombardamento. Il colonnello ha anche affermato che in epoca coloniale la Libia "respinse l'avanzata dell'Italia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS