Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gianluca Grignani è stato arrestato questa notte dai carabinieri di Riccione per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il cantautore milanese, 42 anni, è in vacanza a Riccione con la moglie e i quattro figli da un mese e ha preso a calci due carabinieri. Arrestato, il cantante sarà processato per direttissima.

L'artista e la moglie Francesca Dall'Olio però "tengono a precisare che la vicenda di ieri sera non è in alcun modo legata alla famiglia né, tanto meno, che sia stata la moglie ad allertare i carabinieri". In casa, oltre alla moglie e ai figli (il più grande ha otto anni, il più piccolo due) c'era anche un cugino del cantante che vive a Riccione.

I militari dell'Arma - secondo la nota dell'ufficio stampa del cantante - "sono intervenuti su segnalazione del cugino di Grignani, il quale, in stato confusionale dovuto a una forte crisi di panico, ha reagito all'intervento in modo sconclusionato". All'arrivo dei carabinieri, infatti, Grignani non solo non si è calmato, ma addirittura è sceso in strada e ha tentato di scappare entrando in un hotel vicino. Ancora fuori di sé, il cantante avrebbe scaraventato un carabiniere giù per le scale dell'hotel (ma nella nota Grignani sottolinea di non aver "spinto nessun carabiniere giù dalle scale") e ha tirato calci (ferendolo ad una gamba) ad un altro militare.

Alla fine, i carabinieri di Riccione sono riusciti a calmare Grignani che è stato prima accompagnato al Pronto soccorso dell'ospedale Ceccarini di Riccione, dove i medici l'hanno sottoposto a flebo calmanti, poi quando è stato dimesso è stato portato in caserma dove intorno alle tre di notte è stato formalmente arrestato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS