Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TOKYO - Migliaia di persone hanno formato una catena umana intorno alla base americana di Okinawa, nel Giappone meridionale, per chiederne la chiusura. Nonostante la pioggia, circa 17.000 persone, secondo gli organizzatori, hanno formato una catena di 13 chilometri.
Il governo del primo ministro Yukio Hatoyama sta tentando da mesi di trovare una soluzione per alleggerire il peso della presenza Usa sulla popolazione di Okinawa, che ospita circa la metà dei 47.000 soldati americani in Giappone. Hatoyama si era impegnato in campagna elettorale a spostare la base fuori dall'isola, ma di fronte all'opposizione degli Usa sta cercando un compromesso. Secondo l'ultima bozza la base di Futemma, ora nel centro della città, sarebbe trasferita in prossimità della città di Nago, mentre alcune attività della base verrebbero spostate in altre aree del Giappone.
"Abbiamo dimostrato pubblicamente l'opposizione della popolazione al governo centrale che cerca di modificare la sua posizione spostando la base all'interno della prefettura", ha dichiarato alla stampa il sindaco di Ginowan, Yoichi Iha. "Vogliamo che il governo negozi con gli Stati Uniti restando sulla sua posizione di ottenere lo spostamento (della base) almeno al di fuori di Okinawa", ha aggiunto.

SDA-ATS