Navigation

Giappone: Camera bassa respinge sfiducia a premier Kan

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 giugno 2011 - 09:23
(Keystone-ATS)

La Camera Bassa giapponese ha respinto la mozione di sfiducia contro il premier Naoto Kan: i favorevoli sono stati 152, i contrari 293.

Il premier Kan, malgrado gli alti livelli di impopolarità, ha superato l'insidiosa prova della mozione di sfiducia presentata alla potente Camera Bassa dal tandem Liberaldemocratici-New Komeito, le principali forze d' opposizione, e sostenuta da altri partiti minori e da una parte consistente dei Democratici, al potere da agosto del 2009.

La mozione, promossa per mettere sotto accusa la risposta 'debole' al sisma/tsunami dell'11 marzo e alla successiva crisi nucleare ancora irrisolta, ha raccolto solo 152 voti favorevoli, rappresentati dalla quasi totalità dei partiti d'opposizione e da alcuni deputati democratici, mentre Ichiro Ozawa, lo 'shogun ombra' rivale di Kan e a capo della rivolta interna del DpJ, si è alla fine astenuto.

Il premier, che ora dovrà scongiurare una più che probabile scissione nel partito e superare lo stallo politico, aveva prima della votazione offerto di dimettersi una volta superata la crisi nucleare e impostati i lavori per la ricostruzione post-sisma.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?