Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TOKYO - Le elezioni in Giappone di rinnovo parziale di 121 seggi del Senato, la metà del 242 totali, hanno preso il via oggi con l'apertura dei seggi.
Si tratta del primo voto generale da quando il partito Democratico (DpJ) è giunto al potere lo scorso agosto e di un vero e proprio test per il premier Naoto Kan e per i suoi piani di rigore e risanamento dei conti pubblici, in aggiunta al rialzo al 10%, dal 5 attuale, della tassa sui consumi.
Kan, quinto premier nipponico in poco meno di 4 anni, quasi certamente restera' al suo posto, almeno nell'immediato, a prescindere dall'esito della consultazione, le cui prime proiezioni saranno diffuse a partire dalle ore 20 locali (le 13 in Svizzera), subito dopo la chiusura dei seggi.
Sono 437 i candidati, di nove partiti diversi, a contendersi i 121 seggi in palio, di cui 73 assegnati nei collegi maggioritari e 48 con il sistema proporzionale su scala nazionale. Sono oltre 104 milioni gli elettori iscritti nelle liste e oltre 4 milioni hanno già espresso il voto anticipato, consentito dalla legge in caso di impossibilità a recarsi ai seggi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS