Navigation

Giappone: ente nucleare, iodio altamente radioattivo in mare

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2011 - 09:33
(Keystone-ATS)

I livelli di iodio radioattivo in mare, vicino alla centrale nucleare di Fukushima, sono 1250 più alti della norma. Lo ha reso noto oggi l'Agenzia giapponese della sicurezza nucleare.

L'Agenzia ha precisato che i tassi sono stati misurati dalla Tepco, il gestore della centrale danneggiata dal terremoto e dallo tusunami, a circa 300 metri al largo del reattore 1 dell'impianto. "Se bevete 50 centilitri di acqua corrente con questa concentrazione di iodio, raggiungerete in un sol colpo il limite annuale che potete assorbire. È un livello relativamente elevato", ha spiegato un portavoce dell'Agenzia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.