Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il capitano e l'equipaggio di un peschereccio cinese, intercettati ieri nell'arcipelago di Okinawa perchè sospettati di pescare illegalmente in acque giapponesi, sono stati liberati oggi. Lo ha annunciato l'agenzia Nuova Cina.

La nave di 100 tonnellate specializzata nella pesca al corallo, era stata bloccata ieri con 13 persone a bordo dalla guardia costiera giapponese a circa 45 chilometri a nordest dall'isola Miyako, nel sud del Giappone.

L'incidente è avvenuto in un momento in cui i rapporti tra Cina e Giappone sono tesi a causa della disputa territoriale sulle isole Senkaku, nel mar della Cina Orientale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS