Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Naoto Kan è stato eletto primo ministro del Giappone dal parlamento. Kan ha ottenuto 313 voti alla Camera Bassa, la più potente delle due che formano il parlamento giapponese, composta da 480 seggi. Il neo primo ministro presenterà la squadra del suo esecutivo martedì prossimo.
A Sadakazu Tanigaki, presidente dei Liberaldemocratici, il principale partito di opposizione, sono andati 116 voti.
Naoto Kan era stato eletto in mattinata (la notte in Svizzera) presidente del Partito democratico, partito di maggioranza relativa, andato al potere l'anno scorso dopo 54 anni di dominio quasi ininterrotto del Partito liberaldemocratico.
Kan succede come primo ministro a Yukio Hatoyama, dimissionario dopo nove mesi per non aver mantenuto la promessa elettorale di far chiudere la base Usa di Okinawa.
Kan, 63 anni, era vicepremier e ministro delle Finanze del governo Hatoyama. Politico popolare in Giappone, sostiene la necessità del rigore di bilancio e di una riforma del sistema fiscale, con l'aumento della tassa sui consumi. Attivista per i diritti civili negli anni Settanta, è stato tra i fondatori del Partito democratico nel '98.

SDA-ATS