Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Giappone vede il deficit commerciale ridursi ad agosto, a 569,7 miliardi di yen (circa 4 miliardi di euro), sulla spinta dei minori oneri legati alle bolletta energetica vista le basse quotazioni del petrolio e del robusto export verso gli Stati Uniti.

In base ai dati diffusi dal ministero delle Finanze, l'export ha segnato un rialzo del 3,1% su base annua, a fronte di un import in frenata del 3,1%.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS