Navigation

Giappone: spesi 107 miliardi franchi per frenare corsa yen

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 novembre 2011 - 12:39
(Keystone-ATS)

Il governo giapponese ha speso 9090 miliardi di yen (circa 107 miliardi di franchi) per "frenare" la propria moneta, intervenendo direttamente sui mercati tra il 28 ottobre e il 28 novembre con risorse maggiori rispetto a quelle ipotizzate, pari a 7500-8000 miliardi di yen.

L'ammontare, in base a quanto annunciato, suggerisce che il ministero delle finanze e Bank of Japan abbiano agito per più giorni. Il 31 ottobre, il ministro delle finanze Jun Azumi ha ammesso l'intervento senza commentare ulteriori mosse.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?