Navigation

Giappone: Tepco verserà 11'000 franchi per famiglia evacuata

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2011 - 12:53
(Keystone-ATS)

La Tepco, il gestore della centrale nucleare di Fukushima, verserà a titolo di indennizzo iniziale 1 milione di yen (circa 11'000 franchi) a ogni famiglia costretta ad evacuare nei dintorni dell'impianto colpito pesantemente dal sisma/tsunami dell'11 marzo.

È quanto riferisce la tv pubblica giapponese, la Nhk, in relazione alla misura compensativa a favore delle 80.000 persone costrette ad abbandonare le rispettive abitazioni nel raggio di 20 km dalla centrale a causa del rischio radioattivo.

Il ministro dell'industria, Banri Kaieda, ha ribadito che la Tepco debba procedere ai risarcimenti "quanto prima. Penso che la compagnia debba farsi carico delle responsabilità per i danni causati dall'incidente alla centrale", ha osservato.

Secondo il portavoce del governo, Yukio Edano, l'industria della pesca, ultima a essere colpita dall'incidente soprattutto a causa dello scarico in mare di acqua con livelli di radioattività diversi, "sarà ovviamente inclusa nella compensazione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?