Navigation

Giappone:Fukushima, premier cinese chiede chiarezza

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 aprile 2011 - 16:42
(Keystone-ATS)

Il premier cinese Wen Jiabao ha espresso oggi all'omologo giapponese Naoto Kan la sua "preoccupazione" per l'immissione di acqua radioattiva proveniente dalla centrale di Fukushima, danneggiata dal terremoto e dallo tsunami del mese scorso.

In una nota pubblicata sul sito web del governo, Wen afferma che "il governo e il popolo cinese esprimono la loro preoccupazione (...) e chiedono al Giappone di attribuire la massima attenzione all' impatto di quel materiale sull'ambiente marino soprattutto per quanto riguarda i Paesi vicini".

Il Giappone ha innalzato oggi il livello di gravità dell' incidente di Fukushima, portandolo dal livello 5 al livello 7 della scala di misura internazionale, che lo mette alla pari con quello che si verificò nel 1986 a Cernobyl, in Ucraina. Gli esperti hanno sottolineato che, fino a questo momento, le radiazioni uscite da Fukushima sono il 10% di quelle di Cernobyl, ma i sei reattori danneggiati non sono ancora stati riportati sotto controllo, e le perdite di materiale radioattivo proseguono.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo