Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Gilet gialli: polizia fa inginocchiare studenti, polemiche

Dopo ore di violenze nella banlieue parigina, le forze dell'ordine ieri hanno fatto inginocchiare un centinaio di studenti di un liceo di Mantes-la-Jolie, obbligandone alcuni a tenere le mani sulla testa: ciò sta suscitando molte proteste.

KEYSTONE/EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON

(sda-ats)

Dopo ore di violenze nella banlieue parigina, le forze dell'ordine ieri hanno fatto inginocchiare un centinaio di studenti di un liceo di Mantes-la-Jolie, obbligandone alcuni a tenere le mani sulla testa: ciò sta suscitando molte proteste.

La sommossa davanti ai licei Saint-Exupery e Jean-Rostand di Mantes-la-Jolie ha portato ieri a 153 fermi sul totale di oltre 700 in tutta la Francia. Due auto e decine di cassonetti sono stati incendiati, il rettorato ha parlato di "bombole di gas" che erano state portate davanti alla scuola e di bottiglie Molotov.

I poliziotti hanno affermato di essersi ritrovati in 15 di fronte a 122 giovani con atteggiamento "ostile" in possesso di "pietre, armi improprie, bastoni e mazze da baseball".

Per Benoit Hamon, ex candidato socialista alle presidenziali e ora leader di Generation-S, "questa non è la Repubblica. La gioventù francese umiliata. Ma cosa cerca il potere se non la rabbia?". La ex ministra ecologista Cecile Duflot ha twittato: "semplicemente intollerabile".

"Mi rendo conto della forza delle immagini - è invece la reazione della ministra della Difesa, Florence Parly - ma bisogna anche guardarle con distacco, prospettiva, bisogna capire i motivi per cui i poliziotti sono dovuti intervenire. Ci sono state molte violenze, durante le quali gli studenti stessi si sono messi in pericolo con le loro stesse azioni".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.