Navigation

Ginevra: Extinction Rebellion blocca accesso a parcheggio pubblico

Attivisti di Extinction Rebellion oggi hanno impedito alle auto di accedere al parcheggio sotterraneo di Rive a Ginevra. KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 febbraio 2020 - 16:10
(Keystone-ATS)

Attivisti di Extinction Rebellion oggi hanno impedito per quasi un'ora alle auto di accedere al parcheggio sotterraneo di Rive a Ginevra. A parte qualche lieve perturbazione alla circolazione l'azione di protesta si è svolata nella calma.

Si tratta della prima azione di questo movimento non violento contro i cambiamenti climatici per bloccare uno spazio pubblico della città di Calvino.

Alle 12.00 una quarantina di attivisti hanno impedito alle auto di entrare nel parcheggio, ma non di uscire, e hanno srotolato due striscioni blu con le scritte: "Se non ora, quando? e "Se non io, chi?". Cinque di loro si sono incatenati a degli scaffali per bloccare il passaggio ai veicoli. "L'auto occupa molto spazio, mentre spesso è occupata da una sola persona", ha sottolineato uno di loro.

L'azione è durata circa un'ora. Gli attivisti avevano inizialmente previsto di rimanere molto più a lungo, ma, essendo giorno di mercato e di fronte alla disapprovazione dei negozianti, hanno ritenuto che la loro azione sarebbe stata controproducente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.