Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una manifestazione non autorizzata contro i tagli alla cultura è degenerata ieri sera e in nottata nel centro di Ginevra: una ventina di vetrine sono state rotte e le facciate di diversi edifici imbrattate. Non sono mancati i furti nei negozi di lusso.

I danni ammontano a decine di migliaia di franchi, indica la polizia.

Circa 500 persone hanno partecipato alla manifestazione verso le 22.00 con l'intento di protestare per i tagli al bilancio destinato alla cultura e ai centri alternativi. Gli atti di vandalismo si sono concentrati nei pressi delle stazione e del Grand Théâtre. Molte le scritte su muri e vetrine contro il consigliere di Stato Pierre Maudet, responsabile della sicurezza e dell'economia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS