Il Municipio di Ginevra ha preso posizione oggi sul viaggio che Guillaume Barazzone, membro dell'esecutivo cittadino oltre che consigliere nazionale PPD, ha fatto l'anno scorso ad Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti.

Esso ha precisato che non ne era stato messo al corrente e che il viaggio non ha comportato alcuna spesa per la Città. Il Municipio precisa di aver ascoltato, in una riunione straordinaria, le informazioni fornite dallo stesso Barazzone. Questi ha sostenuto che il viaggio, strettamente privato, non aveva alcun legame diretto o indiretto con la sua funzione politica.

Questa "messa a punto" fa seguito all'annuncio, la settimana scorsa, dell'avvio di un procedimento per accettazione di vantaggi, formalmente diretto contro ignoti, da parte del Ministero pubblico di Ginevra.

Il breve viaggio negli Emirati Arabi Uniti, che si è svolto dal 23 al 26 novembre 2017, è stato interamente pagato - secondo Barazzone - da un avvocato spagnolo, suo caro amico, che risiede nel Paese arabo. In quell'occasione, il municipale ginevrino e consigliere nazionale PPD ha assistito anche al Gran Premio di Formula Uno. A dargli il benvenuto è stato, in particolare, il vicepresidente e primo ministro degli Emirati, sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktum.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.