Navigation

Giordania: scontri dopo morte giovane arrestato

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 novembre 2011 - 20:19
(Keystone-ATS)

Scontri tra forze di sicurezza e dimostranti sono avvenuti oggi in Giordania nella città di Ramtha, vicino al confine con la Siria, dopo la morte di un giovane mentre si trovava in custodia dell'Intelligence militare.

Centinaia di persone sono scese nelle strade e hanno attaccato edifici governativi e stazioni di polizia prima di essere affrontati dagli agenti anti-sommossa che li hanno caricati e hanno lanciato gas lacrimogeni, secondo quanto riferito da testimoni all'ANSA. Almeno un'auto della polizia è stata data alle fiamme. I dimostranti chiedevano l'arresto degli agenti responsabili della morte dell'arrestato, che aveva 20 anni.

Secondo i parenti, il giovane è morto sotto interrogatorio dopo essere stato arrestato per un presunto accordo illegale con militari addetti al reclutamento nell'esercito, nel quale voleva servire.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?